Tre Libri

La qinàh in tre libri – amore, passione, eros e thanatos

A cura di Guido Ceronetti – Il Cantico dei Cantici

Perché l’Amore è duro
Come la Morte

Il Desiderio è spietato
Come il Sepolcro

Carboni roventi sono i suoi fuochi
Una scheggia di Dio infuocata

Il Cantico dei Cantici, attribuito al Re Salomone, è un testo intoccabile. Guido Ceronetti ha, come tanti, cercato di analizzarlo e di proporre una lettura critica e analitica.

Poche pagine per raccontare l’Eros e il Thanatos, pochi versi che ne racchiudono il potere. Impossibile, come lo stesso Ceronetti dice, scindere le due parti.

Proprio qui si fondono amore, passione, eros e thanatos. Il Cantico dei Cantici parla di qinàh: comprende la gelosia (l’aemulatio della Vulgata), non è gelosia: è il furore di amare, la passione contrapposta alla ragione, la forza cieca del Desiderio, ingordo come lo Sheol, insaziabile come la morte. Nei Proverbi 14, 30 è definita come una lue: La qinàh è sfacelo delle ossa.

Pagina precedente 1 2 3

Ylenia Del Giudice

Classe '89, romana. Appassionata dell'arte in generale, di mercatini e di tutto ciò che non conosco, lavoro in una tipografia tra inchiostri e grafiche. Non amo affatto le imposizioni e mi piace sperimentare perché mi annoio spesso. Dormo poco, bevo tanto caffè e sono una fan dei telefoni spenti.

Articoli correlati

Back to top button