Tre Libri

Il contesto in tre libri

Quanto sono importanti il contesto nella letteratura e quello in cui leggiamo? C’è un aspetto banale in queste domande. Nonostante ciò il contesto resta sempre un aspetto sottovalutato.

Tre libri per raccontare il contesto.
Affrontiamo oggi tre autori, tre libri, l’importanza del contesto.

Mauro Giancaspro – Il vecchio che parlava alle piante

Ecco, amiche mie, noi uomini siamo senza radici, a differenza di voi che siete piantate nella terra. Il fatto di averne non è un limite, non è prigionia; forse è addirittura segno di superiorità.

Rispetto ad altri testi sembra questo essere poco rielaborato, poco curato e pervaso da ripetizioni. Così è risultato ad una lettrice. Alessandro Polidoro Editore si è prestato a chiarificare ogni mio dubbio.

Era il 2016 quando la Polidoro pubblicò la prima edizione del romanzo di Giancaspro. Gli esordi sono sempre un trampolino di lancio e così divenne anche per questo romanzo. Un contesto differente da quello delle pubblicazioni che oggi apprezziamo di Alessandro Polidoro Editore.

Si può giudicare un libro senza conoscerne il contesto? Per me non è sufficiente, è necessario risalire alla fonte e inquadrare un testo, qualunque esso sia, nel contesto di appartenenza. Proprio con questo passaggio impariamo a rendere meno banale e superficiale il contesto.

1 2 3Pagina successiva

Ylenia Del Giudice

Classe '89, romana. Appassionata dell'arte in generale, di mercatini e di tutto ciò che non conosco, lavoro in una tipografia tra inchiostri e grafiche. Non amo affatto le imposizioni e mi piace sperimentare perché mi annoio spesso. Dormo poco, bevo tanto caffè e sono una fan dei telefoni spenti.

Articoli correlati

Back to top button