Coffee Book

“La libreria sulla collina” di Alba Donati: recensione libro

Si parla sempre del potere salvifico dei libri. Non è una leggenda, a volte sono storie vere, vissute scritte o raccontate dai protagonisti. Scelte di vita che cambiano per sempre la prospettiva. Salvezza, solidarietà, bellezza. E’ tutto ciò che contiene la Libreria sulla Collina, ed è tutto vero.

Il desiderio di rifiorire

Alba Donati è una poetessa, ha lavorato per molti anni nell’editoria curando i rapporti con alcuni dei più grandi scrittori e scrittrici del nostro panorama letterario. Ha avuto un momento di buio personale e professionale. Un blackout così potente da indurla a riprendere in mano la sua vita e darle un significato diverso. Mossa dal desiderio di ritrovare se stessa ritorna a Lucignana, il suo paese di origine adagiato tra i monti vicino Lucca. In questo piccolo borgo, da cui era scappata desiderosa di un suo posto nel mondo, ritrova la linfa per rifiorire e creare.

La libreria del mondo

Libreria sopra la Penna – Lucignana

Nasce nel 2018 il progetto della Libreria Sopra la Penna. Ideato da Alba Donati ma supportato da tutta la comunità e realizzato grazie ad una campagna di crowfunding lanciata su Facebook. Il motore della solidarietà, della voglia di aggregazione e della scoperta della cultura porta in breve tempo alla creazione di questo piccolo rifugio. Un luogo dell’anima, con libri piante e tazze di té. Calze e dolci, marmellate e incontri.

La forza della Libreria, capace di resistere ai periodi di lockdown e ad un incendio, dal quale risorgerà come una fenice, sta tutta nel cuore di Alba Donati, dei suoi amici e di tutti quelli che sostengono questo sogno. Un giardino dove l’immaginazione e la realtà convivono. Tutto si compie grazie ad un’alchimia: “una libreria per 180 abitanti destinata al fallimento commerciale sulla carta, che diventa libreria del mondo, che intercetta, andando controvento, i propri simili nella tormenta e li porta a casa.”

Diario di un viaggio: andata e ritorno

Il libro è un piccolo diario di viaggio. La scrittrice ci racconta le giornate della Libreria Sopra la Penna, gli aneddoti, i personaggi del paese. Ma assume anche un compito catartico. Nelle pagine di questo diario Alba Donati racconta la sua vita, l’infanzia i dolori e i traumi. Lo fa per dare un senso a ciò che è stato e per trovare pace. Inoltre il lettore troverà molti spunti letterari, bisogna resistere all’impulso di sottolineare alcuni passaggi. Innescherà la voglia di appuntare sulla lista nuovi titoli e il desiderio di correre a scoprire questo luogo, abbracciare forte Alba e dirle grazie perché, come afferma l’amato Vilas, in tutto c’è stata bellezza.

Un libro piccolo che contiene una vita, un mondo e una serie infinita di storie.

La libreria sulla collina, di Alba Donati, Einaudi

TI PIACE SE: vuoi un libro che ne contenga altri cento. Hai bisogno di salvezza. Vuoi scoprire un luogo dell’anima.

LASCIA PERDERE SE: il Romanticismo non ti appassiona. La vita di campagna ti sta stretta. Non ami leggere storie di vita reale.

Paola Viscatale

Sono cresciuta e ho lavorato sempre in mezzo ai libri. Con il cuore a metà tra Roma e Napoli, viaggiatrice per il mondo in cerca di posti belli. Ho una laurea in storia dell'arte, esperienza nell'organizzare eventi culturali, coccolo gatti per vocazione. Per BookAdvisor curo la rubrica Coffee Book perché libri e caffè sono la mia risorsa primaria di energia.

Articoli correlati

Back to top button