News

Sherlock Holmes: asta da record per una pagina manoscritta

Il prossimo 6 novembre sarà battuta all’asta con una stima di partenza di ben 170.000 dollari, una delle poche pagine superstiti del manoscritto originale de “Il Mastino dei Baskerville”, uno dei romanzi di maggior successo che lo scrittore di origini scozzesi, Arthur Conan Doyle, ha dedicato al detective Sherlock Holmes.

A bandire l’asta sarà la Heritage Auctions di Dallas, negli Stati Uniti.

L’origine della leggenda

“The Hound of the Baskervilles”, questo il titolo originale, è il terzo romanzo che ha per protagonista Sherlock Holmes. Doyle lo scrisse nel 1902 cedendo alle richieste pressanti dei suoi lettori (ed editori) che non avevano accolto con favore la decisione dello scrittore di far morire il detective nel racconto “L’ultima avventura”.

“Il Mastino dei Baskerville”, infatti, è ambientato prima del famigerato duello tra Holmes e la sua nemesi, il Professor Moriarty, nella Alpi Svizzere, e più precisamente alle cascate Reichenbach, dove il detective di Baker Street ha la peggio. Almeno apparentemente. Doyle, infatti, fece definitivamente tornare in vita il suo personaggio di maggior successo ne “L’avventura della casa vuota”, che è ambientato nel 1894 e dove si racconta come nei tre anni precedenti (la sua presunta morte è datata 1891), Sherlock sia rimasto nascosto in missione segreta per il governo britannico.

L’unicità del manoscritto

Oltre all’importanza che ha “Il Mastino dei Baskerville” nell’universo letterario di Sherlock Holmes, c’è almeno un altro fattore a rendere così esclusiva questa pagina manoscritta, tanto da farle meritare un’asta da record. Si tratta, infatti, di una delle pochissime pagine superstiti del manoscritto originale.

A spiegarlo è stata Sandra Palomino, direttrice della Heritage Auctions Historical Manuscripts: “Sfortunatamente il manoscritto fu scritto su carta che era popolare all’epoca ma era anche molto acida e quindi si è deteriorata più rapidamente di molte altre varietà. Pertanto, non sono sopravvissute molte pagine, che oggi sono una rarità imperdibile per i collezionisti”.

Monica Gasbarri

Gioco a pallavolo, adoro leggere e fare fotografie. Guardo tantissimi film e serie tv in lingua originale, ascolto musica (principalmente elettronica e indie, ma non ho pregiudizi).

Articoli correlati

Back to top button