A Garamond Type

“Cattiva” di Susanna Barbaglia: recensione libro

Ci sono romanzi che ti avviluppano in un vortice adrenalinico dalla prima all’ultima pagina, che ti tengono letteralmente incollato. “Cattiva” è uno di questi.

Susanna Barbaglia, giornalista di grande esperienza e fondatrice della piattaforma editoriale indipendente #readingwithlove e del blog letterario dedicato al mondo degli animali ioleggoconjoy.com, ha una grande dimestichezza con il genere giallo essendone una grande appassionata. Con questo libro però fa un scatto in più in termini di suspense, dato che è ascrivibile al sottogenere degli psicothriller: non so se ero più curiosa di sapere cosa mi riservava l’ennesimo colpo di scena o se ero più stranita di non riuscire a prevederlo.

La storia

La storia si svolge in un tempo molto breve. Lisa, una giovane dogsitter segnata da un’infanzia molto problematica, ha una mente danneggiata e labirintica e si trova molto spesso in conflitto con se stessa. Sviluppa una vera e propria ossessione per Megan, una donna inglese che scompare improvvisamente.

Il ritmo è favorito dallo stile che utilizza il Presente e dal punto di vista dei vari personaggi che si alternano nei capitoli facilita l’immedesimazione del lettore. Quando leggo libri di questo tipo mi piace sempre scegliere un personaggio e provare a immaginarmi nei suoi panni. Per chi lo leggerà, la mia scelta è ricaduta su Eva, ispettrice di Polizia.

Lo zampino del Bardo

Non posso dire ovviamente molto della trama per non rovinare il piacere della lettura, con questo tipo di libri è vietatissimo. Posso però affermare che è geniale la suddivisione del racconto in quattro parti che prendono il titolo da altrettante citazioni di William Shakespeare, geniale perché esse corrispondono a degli snodi della storia: L’ARIA (“La mia anima è nel cielo”), L’ACQUA (“La gloria è simile a un cerchio nell’acqua che va sempre allargandosi, sin quando per il suo stesso ingrandirsi si risolve nel nulla.”), LA TERRA (“È tutta colpa della Luna, quando si avvicina alla Terra fa impazzire tutti.”), IL FUOCO (“Accendi un sogno e lascialo bruciare in te.”).

“Sono seduta nella sala d’attesa dei check in della Delta Airlines, come ci sono arrivata fin qui? Una follia. È la mia follia. Da tre giorni non chiudo occhio, non mangio e non bevo, ma sto per vedere la fine. Sto per distruggere il Male.”

Cattiva” di Susanna Barbaglia, #readingwithlove. A Garamond Type.

Laura Busnelli

Commercialista “pentita”, ho maturato anche un’esperienza pluriennale in Sony. Lettrice appassionata e tuttologa, all’alba dei quarant’anni mi sono scoperta scrittrice, dopo essermi occupata di correzione bozze ed editing. Sono stata anche una libraia indipendente per tre anni. E rimarrò una libraia per sempre. Operatrice culturale, racconto il mondo dei libri online, tengo una rubrica su libri a tema animali su RadioBau & Co. (web radio del gruppo Mediaset) e collaboro con l'associazione culturale "Librai in corso" nell’organizzazione di eventi. La mia rubrica qui si chiama "A Garamond Type" perché il Garamond è il carattere adottato per quasi tutti i libri italiani e Type sta sia per carattere, font, sia per tizio. E la tizia sarei io.

Articoli correlati

Back to top button