TBA Young 06 - 10 anni

“L’uomo nero e i fiorellini profumati” di Sabina Camani: recensione libro

Il titolo incuriosisce, sfumando la paura con il profumo dei fiori. È un invito alla lettura, che presto si rivela piacevole e coinvolgente, per la prosa elegante, la scelta dei contenuti, la scansione in capitoli brevi.
La narrazione è supportata dalla ricca esperienza della scrittrice, profonda conoscitrice dell’animo umano, dei suoi sogni e dei suoi bisogni.

Il riferimento alle “parole magiche, ai nomi delle cose che rendono felici” fa pensare al bagaglio delle emozioni positive, un vero e proprio salvavita per ciascuno di noi, al quale ci aggrappiamo nei momenti bui, per avere uno spiraglio di luce. E “il mantello di tenebra” che consente ai “maestri dell’invisibile” di trasportare l’energia dei loro pensieri anche dentro i sogni, ha un potere da fare invidia.

I simboli sono facilmente individuabili: il ramo verde, che richiama la speranza; le terre buie che garantiscono sicurezza; le terre esposte che evidenziano il pericolo. Le paure dei bambini e quelle degli adulti si incontrano in questo racconto per far riflettere sulle responsabilità di chi deve garantire la pace, la libertà, la difesa dei diritti umani, senza nascondersi, alla luce del sole, tra i colori e il profumo dei fiori.

Sabina Camani è una persona “speciale”, dalla forza indomita e dall’ineguagliabile determinazione di “maestra per sempre” di garantire ai bambini il diritto di essere educati alla gioia. Ieri erano i suoi alunni ad avere questo privilegio, ora è un dono per tutti coloro che leggeranno le sue storie, a partire da “L’uomo nero e i fiorellini profumati”.

Maria Teresa Lezzi Fiorentino per #TheBookAdvisor

“L’uomo nero e i fiorellini profumati” di Sabina Camani, edizioni Youcanprint. The Young BookAdvisor

Redazione

Redazione della pagina web www.thebookadvisor.it

Articoli correlati

Back to top button