Un libro tra le mani

“La bellezza rimasta” di Roberta Zanzonico, recensione: Un libro tra le mani

“LA BELLEZZA RIMASTA”

…ovvero quando rifugiarsi nei ricordi è l’unico modo per sopravvivere.

Ma la memoria, si sa, è un non-luogo, per cui ostinarsi a volerla abitare a tutti i costi porta ad un graduale allontanamento dalla realtà, fino a rimanere intrappolati in una dimensione che non esiste, che sembra restituire la felicità perduta mentre non fa altro che togliere la possibilità di viverla ancora.

La bellezza del passato…

La signora Chiara, di 70 anni, è affetta da una forma di demenza che le ha portato via la memoria a breve termine, per cui tutto ciò che ricorda risale a 10 anni prima.
È sposata con Antonio, che non ha mai dimenticato un suo vecchio amore e le vive stancamente accanto, sprofondato da dieci anni su una poltrona con la tv accesa a coprire il rumore dei suoi rimpianti.
Nella loro casa il presente non esiste e tutti coloro che varcheranno quella soglia si ritroveranno a parlare del passato, non sotto forma di “ricordo“, ma come “sostituto della realtà”, ritrovando il sorriso perduto.

“Chi avrebbe mai immaginato che la dimenticanza potesse essere un dono?”

Non saranno pochi i compaesani che, tentati dalla possibilità di tornare ad un tempo in cui tutto poteva ancora essere, busseranno alla sua porta…
Così la signora Chiara diventa, inconsapevolmente, come un “Caronte” capace di traghettare gli infelici e i nostalgici dal presente al passato.
Un tentativo disperato di aggirare il destino (e di ingannare se stessi) per rendere più sopportabili i loro giorni segnati da lutti importanti, parenti soffocanti, amori perduti, direzioni di vita sbagliate, affetti distrutti dalla follia…

 

Roberta Zanzonico, psichiatra e ricercatrice, con una scrittura semplice e lineare, dai toni lievi nonostante la drammaticità dell’argomento, ci parla di vulnerabilità, nostalgia e rimpianto, e di quei meccanismi che la mente umana mette in atto per combattere il dolore, rifugiandosi laddove è stata felice, al sicuro.

Ma la vita è altrove, e va vissuta.

 

 

“La bellezza rimasta” di Roberta Zanzonico, Morellini editore . Un libro tra le mani.

 

Antonella Russi

Nata a Taranto, classe '76. Lettrice per passione, da sempre.

Articoli correlati

Back to top button