News

Premio Strega 2022: vince Mario Desiati con il libro “Spatriati”

Il Premio Strega 2022 è stato assegnato a Mario Desiati con il libro Spatriati, edizioni Einaudi. L’autore pugliese si è aggiudicato il premio letterario con 166 preferenze, davanti a Claudio Piersanti che è arrivato secondo con 90 voti. Terza Alessandra Carati con 83 voti. Ecco l’articolo pubblicato sul sito ufficiale del Premio Strega.

Qui le recensioni di The BookAdvisor del libro vincitore del Premio Strega 2022 “Spatriati” di Mario Desiati:

Un libro tra le mani: la recensione del libro a cura di Antonella Russi.

A garamond type: la recensione del libro a cura di Laura Busnelli.

Premio Strega 2022 a “Spatriati” di Mario Desiati

Spatriati

Si è appena concluso lo spoglio della seconda e ultima votazione del Premio Strega, che ha proclamato Mario Desiati, con il romanzo Spatriati (Einaudi), vincitore della LXXVI edizione. Il premio è stato consegnato da Giuseppe D’Avino, presidente di Strega Alberti Benevento, azienda che fin dalla prima edizione sostiene l’organizzazione del riconoscimento letterario.

La serata è stata trasmessa in diretta televisiva da Rai 3, per la conduzione di Geppi CucciariEmanuele Trevi, vincitore del Premio Strega 2021, ha presieduto il seggio di voto.

Sono intervenuti Giovanni Solimine e Stefano Petrocchi, rispettivamente presidente e direttore della Fondazione Bellonci, Lorenzo Tagliavanti e Pietro Abate, rispettivamente presidente e segretario generale della Camera di Commercio di Roma, la cui azione da sempre è finalizzata a creare un contesto territoriale dall’alto livello di vitalità creativa e culturale: un’azione che si concretizza nel sostegno alle più importanti iniziative culturali come il Premio Strega.

Nel corso della serata Flavia Mazzarella, presidente di BPER Banca, ha consegnato agli autori finalisti un riconoscimento speciale. Si tratta della scultura del giovane artista ucraino Taras Halaburda, allievo dell’Accademia di Belle Arti di Sassari, vincitore della quinta edizione del concorso di idee indetto da BPER Banca per la creazione di una scultura ispirata al mestiere di scrivere e all’importanza della promozione della lettura. L’opera realizzata è una macchina da scrivere in bronzo con i tasti che riportano la scritta Premio Strega.

Il totale dei voti espressi, 537 (pari a circa 81,4% degli aventi diritto), ha portato alla vittoria il romanzo di Mario Desiati, Spatriati (Einaudi), con 166 votiClaudio PiersantiQuel maledetto Vronskij (Rizzoli) con 90 votiAlessandra CaratiE poi saremo salvi (Mondadori) con 83 votiVeronica RaimoNiente di vero (Einaudi) con 62 votiMarco AmerighiRandagi (Bollati Boringhieri) con 61 votiFabio BacàNova (Adelphi) con 51 votiVeronica GallettaNina sull’argine (minimum fax) con 24 voti.

La giuria del Premio è composta da 400 Amici della domenica a cui si aggiungono 220 voti espressi da studiosi, traduttori e intellettuali italiani e stranieri selezionati da oltre 30 Istituti italiani di cultura all’estero20 lettori forti e 20 voti collettivi espressi da scuole, università e gruppi di lettura, tra cui i circoli costituiti presso le Biblioteche di Roma.

Tra i nuovi giurati, entrati quest’anno fra gli Amici della domenica, gli scrittori Andrea BajaniDonatella Di PietrantonioClaudia Durastanti, il giornalista e scrittore Giovanni Grasso, la giornalista e scrittrice Simonetta SciandivasciTeresa Cremisi e Roberto Colajanni, rispettivamente presidente e direttore editoriale della casa editrice Adelphi, Francesco Anzelmo, direttore editoriale della Mondadori, e Chiara Sbarigia, presidente di Cinecittà.

Il vincitore sarà ospite in diverse località italiane particolarmente attive sul territorio nella promozione della lettura. Queste le tappe: 8 luglio Lonato del Garda, Fondazione Ugo da Como; 12 luglio Roma, Letterature Festival, Stadio Palatino; 22 luglio Vieste, Festival Il libro possibile; 29 luglio Marciana Marina (Isola d’Elba); 7 agosto Lecce, Chiostro degli Agostiniani; 13 agosto Cortina, Una montagna di libri; 25-31 agosto Benevento Città Spettacolo.

L’immagine che ha accompagnato la LXXVI edizione è stata realizzata da Olimpia Zagnoli, artista di fama internazionale: Ho immaginato una strega contemporanea che nella mia interpretazione è un individuo che racchiude più identità. Questa molteplicità viene enfatizzata dalle linee del disegno che come un’onda creano dei pieni e dei vuoti che la contengono”.

La LXXVI edizione del Premio Strega è stata promossa dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Liquore Strega con il contributo della Camera di Commercio di Roma e in collaborazione con BPER Banca, Media Partner Rai, sponsor tecnico IBS.it.


Alessandro Oricchio

Docente e ricercatore di Lingua Spagnola, giornalista pubblicista iscritto all'Odg del Lazio. Amante dei libri, dei viaggi, del calcio, della lingua spagnola, del mare e della cacio e pepe.

Articoli correlati

Back to top button