Lunedì poesia

Lunedì poesia: Giulia Fuso legge Dimitri Milleri

Lunedì Poesia a cura di Giulia Fuso. Per la puntata di oggi di Lunedì Poesia Giulia Fuso legge per noi “Sistemi” di Dimitri Milleri, Edizioni Interno poesia.

Lunedì poesia: Dimitri Milleri

Senti che pace qui: gli uccelli bevono
placidamente il buio senza grumi.
Era diverso allora, ti ricordi
quante candele accese dentro il cranio?
Raptus di clavicembali, frantumi
che non sai dire se sognati o solidi.

Dentro la notte carica di uranio
dormire tuttavia, riaprire gli occhi
sei ore dopo, crederle un istante,
stringere i denti e senza dire niente,
andare a Fiesole, suonare insieme.
Che avremmo dato allora per i cuori
che adesso dormono, dopo la pizza…

Buon ascolto!

#lunedìpoesia:Lui è Dimitri Milleriil libro è SISTEMI edito da Interno PoesiaIo ne sono innamorata.•Senti che pace qui: gli uccelli bevonoplacidamente il buio senza grumi.Era diverso allora, ti ricordiquante candele accese dentro il cranio?Raptus di clavicembali, frantumiche non sai dire se sognati o solidi.Dentro la notte carica di uraniodormire tuttavia, riaprire gli occhisei ore dopo, crederle un istante,stringere i denti e senza dire niente,andare a Fiesole, suonare insieme.Che avremmo dato allora per i cuoriche adesso dormono, dopo la pizza…#poesia #poesiaedita #internopoesia

Pubblicato da Giulia Fuso su Lunedì 4 maggio 2020

Sinossi del libro

“Sistemi” di Dimitri Milleri è un libro ad alta intensità cognitiva, propedeutico: nasce da interrogazioni che stanno sulla soglia del fare poesia, ma la precedono e non collimano del tutto con essa. L’io ridotto al mimino è funzione di un’idea di realismo che rende conto dei soggetti coinvolti e della relazione di interscambio costante con l’ambiente circostante, disintegrando le barriere fra azione e percezione, lirismo e narrazione, esterno e interno. In definitiva è un volume, come sottolinea nella prefazione Maria Borio, che “ci dice come un ventenne nel 2020 si ponga, attraverso la poesia, problemi come questi: in che modo la letteratura è – o deve essere… – anche intelligenza, conoscenza della vita? In che modo possiamo considerare oggi un libro di poesia?»

Articoli correlati

Back to top button