Dream Book

“Nuvole al tramonto” di Domenico Corna: recensione libro

Ci si perde, a volte. Si fa avanti ed indietro per cercare qualcosa che possa confermare un’ipotesi. Si scava tra i ricordi, si rimugina nei pensieri, si drizza lo sguardo ovunque, per dare forma a ciò che è cambiato a cui non riusciamo a dare una spiegazione.

Ti accorgi che manca un pezzo della tua vita e non sai che cosa ci sia finito dentro. Non sai neanche da dove sia venuto il vuoto che ha costruito paure. Cerchi di combattere quello che ti oscura la serenità facendo leva sulla mente. Ti affidi ad essa per dare un nome a ciò che ti sfugge. Vai avanti per dare un posto al passato che ha smesso di fare rumore. Allora, prendi fiato accorgendoti che hai più forza di quanto tu possa immaginare. Non può essere uno sbuffo da niente, ma la perdita di molte più cose insieme. Inspiri lentamente e in silenzio per recuperare quello che hai perso, che vorresti recuperare subito, rimettere a posto nella memoria.

In Nuvole al tramonto di Domenico Corna sei sospeso in attesa di conoscere quello che accadrà alla protagonista. Cammini accanto a lei per recuperare pezzi della sua vita che non ricorda più. Il vuoto ha fatto terra bruciata nella sua testa, eppure la mente va aiutata per recuperare quello che è caduto nel buio. Reale ed irreale si fondono fino a mischiarsi per dare conto all’immaginazione che crea spazi di vita da scoprire. La storia fatta di chiaroscuri è un continuo enigma da risolvere.

Scorrevole la scrittura. Pulita la prosa. Il lettore riesce ad entrare nel racconto facendosi esso stesso forza e tentennamenti della protagonista.

Nuvole al tramonto” di Domenico Corna, edizioni Robinsons. Dream Book.

Lucia Accoto

Lucia Accoto. Giornalista pubblicista, autrice e conduttrice di programmi Tv. Ho la passione per i libri, lo stile, la scrittura e la cronaca nera. I libri mi accolgono sempre come una signora, posandomi sulle spalle uno scialle di titoli e di emozioni.

Articoli correlati

Back to top button