Europa

10 libri da leggere prima di andare in Portogallo: i consigli dei lettori di Book Advisor

Quali sono i libri da leggere prima di andare in Portogallo? In questo articolo troverete i 10 libri da leggere prima di visitare il Portogallo, consigliati dai lettori del gruppo Facebook Book Advisor. I dieci titoli più votati nel sondaggio sono quelli che troverete di seguito. Consigli dei lettori, per lettori.

Se dieci libri da leggere prima di visitare il Portogallo non sono sufficienti e volete saperne ancora di più, basterà cliccare qui sul sondaggio per scoprire quali sono stati gli altri titoli proposti e votati dai lettori del gruppo Facebook Book Advisor. 

Ecco la lista dei dieci libri da leggere prima di volare in Portogallo. 


Sostiene Pereira – Antonio Tabucchi

Sostiene Pereira: ho ritrovato la sua atmosfera nel viaggio a Lisbona. (Tiziana Ciarlo)

Qui non ho avuto il minimo dubbio: Sostiene Pereira di Tabucchi. Letto nel 1994, appena era uscito ed è stato il romanzo che mi ha fatto innamorare perdutamente di Lisbona, tanto che senza conoscere nulla di questa città, ho desiderato andarci per 25 anni. Nel 2019, finalmente, io ed il mio compagno ci siamo stati e l’ho amata ancora di più. È un connubio tra modernità e tradizione, è una lunga camminata in collina ed è una passeggiata lungo il fiume, è musicale ed è variopinta, accogliente e multiculturale… Si capisce che la amo? (Claudia Pintus)

Descrizione

Agosto 1938. Un momento tragico della storia d’Europa, sullo sfondo del salazarismo portoghese, del fascismo italiano e della guerra civile spagnola, nel racconto di Pereira, un testimone preciso che rievoca il mese cruciale della sua vita. Chi raccoglie la testimonianza di Pereira, redatta con la logica stringente dei capitoli del romanzo, impeccabilmente aperti e chiusi dalla formula da verbale che ne costituisce il titolo: Sostiene Pereira? Questo non è detto, ma Pereira, un vecchio giornalista responsabile della pagina culturale del “Lisboa” (mediocre giornale del pomeriggio) affascina il lettore per le sue contraddizioni e per il suo modo di “non” essere un eroe. Introduzione di Andrea Bajani.

“Sostiene Pereira” di Antonio Tabucchi, edizioni Feltrinelli

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11Pagina successiva

Alessandro Oricchio

Docente e ricercatore di Lingua Spagnola, giornalista pubblicista iscritto all'Odg del Lazio. Amante dei libri, dei viaggi, del calcio, della lingua spagnola, del mare e della cacio e pepe.

Articoli correlati

Back to top button