La fabbrica della follia

“Elementi di versi. Alchimia salentina” di Tiziana Quarta: recensione libro

“L’aria di casa, il profumo del mare, il sole che brucia e la terra che manca. I quattro elementi ci attraversano fin dalla nascita ed è compito nostro essere alchimisti dell’anima alla ricerca della quintessenza. Un percorso in cui la terra, l’acqua, l’aria e il fuoco cambiano la loro sostanza per essere trasformati in poesia e divenire elementi di versi, raccontando un luogo di origine impresso nello spirito”.

Elementi di versi. Alchimia salentina, edito da Aletti Editore, è l’ultimo lavoro, in ordine cronologico, della scrittrice salentina Tiziana Quarta.   Tiziana, cresciuta in Monteroni di Lecce, vive adesso con la sua famiglia ai piedi dei colli euganei, in provincia di Padova. Laureata in Scienze della Comunicazione ed in Giornalismo, con la passione da sempre per la scrittura ed in particolare per la poesia.

Per Tiziana l’evento dedicato alla poesia ed al suo intrinseco significato di bellezza, coinvolge diverse tipologie d’arte che possono incontrarsi sull’asse dei simboli, dei segni e dei sogni, sull’onda di un’irresistibile e spettacolare alchimia. La poesia – per lei – è un’arte raffinatissima e preziosa, unica nel suo genere, che si porge a noi con il suo fascino impalpabile. La creatività poetica è un tuffo in colorati pensieri, un volo nei cieli dell’immaginario, che trova nel regno della fantasia il suo potere grande di dar alla luce una nuova realtà.

Il mondo poetico è ciò in cui crede la scrittrice, incarna la sua speranza di tracciare una strada diversa nella contemporaneità. La poetessa vuole superare l’oasi del nostro vissuto attuale, per costruire la sua oasi da espandere in un altro mondo. Il segreto di questa misteriosa virtù è un singolare equilibrio fra conoscenza, tecnica e creatività, in quanto ideare cose nuove significa poter prescindere dal proprio vissuto e dalla propria esistenza.

Elementi di versi. Alchimia salentina è un libro che cattura l’attenzione e costringe il lettore ad andare fino in fondo. Un libro che senza alcun dubbio merita di essere letto.

“Elementi di versi. Alchimia salentina”, edizioni Aletti. La fabbrica della follia.

Giovanni Maria Scupola

Scrittore, blogger e nurse-reporter. Laurea in Infermieristica e Laurea Specialistica, Master in Management e Coordinamento. Vive a Lecce. Ama i libri ed i viaggi. Il suo motto è: “Vorrei che tutti leggessero. Non per diventare letterati o poeti, ma perché nessuno sia più schiavo”.

Articoli correlati

Back to top button