Alice nel Paese delle Meraviglie

Alice nel Paese delle Meraviglie: Video-Audiolibro, 5a puntata

Quinta puntata speciale della rubrica “Siediti, ti leggo una storia”: uno spazio dedicato a letture per bambini e ragazzi. Alidaria legge per il gruppo Book Advisor il libro “Alice nel Paese delle Meraviglie”.

Bentornati e benvenuti al quinto dei dodici capitoli che compongono questa versione di “Alice nel paese delle meraviglie”.

In questa parte del racconto Alice incontra quello che molti di noi conoscono come il Brucaliffo, che la consiglierà – più o meno! – nella sua ricerca del giardino segreto. Potrebbe davvero avvicinarsi al suo desiderio, se non fosse per una storia di uova piuttosto “serpentosa”!

BUON ASCOLTO E BUONA VISIONE!

Alice nel paese delle meraviglie capitolo 5: Consigli del bruco

“Sei vecchio, caro babbo” — gli disse il ragazzino —
“sulla tua chioma splende — quasi un candore alpino;
eppur costantemente — cammini sulla testa:
ti sembra per un vecchio — buona maniera questa?”

“Quand’ero bambinello” — rispose il vecchio allora —
“temevo di mandare — il cerebro in malora;
ma adesso persuaso — di non averne affatto,
a testa in giù cammino — più agile d’un gatto.”

“Sei vecchio, caro babbo” — gli disse il ragazzino —
e sei capace e vasto — più assai d’un grosso tino:
e pur sfondato hai l’uscio — con una capriola;
“dimmi di quali acrobati — andasti, babbo, a scuola?”

“Quand’ero bambinello.” — rispose il padre saggio,
per rafforzar le membra, — io mi facea il massaggio
sempre con quest’unguento. — Un franco alla boccetta.
“chi comperarlo vuole, — fa bene se s’affretta”

Capitolo 5: Consigli del bruco

Lewis Carroll, 1865

[Edizione IEI, 1914, traduzione di Silvio Spaventa Filippi]

Video di Pexels e Pixabay

Audio “The beauty of love“ di Aakash Gandhi [Youtube Audiolibrary]

Tutti i contenuti utilizzati per realizzare questo video sono royalty free e utilizzabili. Tuttavia l’opera che ne è derivata, ossia questo video, può essere utilizzata solo previa autorizzazione del canale.

Ali

Leggo, scrivo, parlo, ma soprattutto parlo. E poi leggo e scrivo.

Articoli correlati

Back to top button